Torna alla lista Brochure

Vernici in polvere

Lighting Free

VERNICE IN POLVERE LIGHTNING-FREE

La scarica elettrostatica (ESD) è una corrente elettrica improvvisa e momentanea che fluisce tra due oggetti a differenti potenziali elettrici. Questo termine viene di solito utilizzato nelle varie industrie, specialmente in quella elettronica, per descrivere i momentanei ed indesiderati passaggi di cariche elettriche che potrebbero danneggiare le apparecchiature elettroniche. Una delle cause di eventi ESD è l’elettricità statica. L’elettricità statica è spesso generata attraverso la carica triboelettrica, la separazione di cariche elettriche che avviene quando due oggetti vengono portati a contatto e poi separati. Esempi di azioni che possono generare cariche triboelettriche sono: camminare su un tappeto, scendere dall’auto o rimuovere imballaggi di plastica. In tutti questi casi, l’attrito tra due materiali genera una carica triboelettrica, creando così una differenza di potenziale elettrico che può portare ad un evento ESD. ESD è un problema serio per l’elettronica dello stato solido. I circuiti integrati sono realizzati in materiale semiconduttore come il silicio e in materiale isolante come il biossido di silicio. Entrambi questi materiali possono subire danni permanenti se sottoposti ad un voltaggio elevato. 

A causa della natura dielettrica di componenti elettronici e assemblati, la carica elettrostatica non può essere completamente evitata durante l’utilizzo di questi dispositivi. La maggior parte di assemblati e componenti elettronici sensibili alle scariche elettrostatiche ESD, inoltre, sono anche talmente piccoli che la loro produzione e manipolazione può essere fatta solo con strumenti automatizzati. Dopo essersi caricate, le persone scaricano le cariche triboelettriche accumulate; per sentire una scarica elettrica, quest’ultima deve essere di almeno 3000 volt. Per danneggiare un componente elettronico, invece, 100 volt sono sufficienti. 

(Fonte)

È importante prevenire le scariche elettrostatiche ESD nei casi in cui il componente tocca o è appoggiato sulla superficie dell’apparecchiatura. Inoltre, è importante prevenite le scariche elettrostatiche quando un componente sensibile alle scariche stesse è collegato ad altre parti conduttrici del prodotto. Un modo efficace per prevenire le scariche elettrostatiche è utilizzare dei materiali che non siano troppo conduttivi ma che allontanino lentamente le cariche elettrostatiche. Questi materiali vengono chiamati dissipativi e sono caratterizzati da una resistenza nell’ordine dei 105 - 1012 Ohm.

In una produzione automatizzata i materiali che verranno in contatto con componenti sensibili alle scariche elettrostatiche ESD dovrebbero essere fatti con materiali dissipativi, questi ultimi dovrebbero essere messi a terra. Una vernice in polvere dissipativa può aiutare a prevenire questo fenomeno fastidioso e pericoloso. Grazie alle sue caratteristiche, una superficie verniciata con una vernice in polvere dissipativa impedisce l’accumulo di elettricità statica, preservando così tutti gli apparecchi elettronici appoggiati su di essa. 

NB: le vernici in polvere Lightning-free non possono essere sovraverniciate per non influenzare negativamente le proprietà dissipative.

Le vernici in polvere Lightning-free sono disponibili nelle seguenti versioni:

Chimica Finitura Brillantezza Colore
Epossidico liscio opaco nero e grigio
Epossipoliestere liscio, raggrinzante e bugnato opaco, semi opaco, semi lucido e lucido nero, grigio, verde, blu, bianco, rosso. Disponibile anche nella versione metallizzata. 
Poliestere liscio semi lucido e lucido grigio, bianco, nero

 

Cerca i prodotti
di questa categoria

Cerca prodotti

Richiedi informazioni per questo prodotto